Archivio mensile:settembre 2011

Biscotti friabili con farina di riso e cioccolato

Standard

Ingredienti:

200 gr di farina di riso
120 gr di margarina (o altro burro vegetale)
100 gr di zucchero
100 gr di cioccolato fondente
1/2 cucchiaio di margarina
zucchero a velo

In una ciotola amalgamare la margarina allo zucchero con l’aiuto di una forchetta. Unire la farina di riso e impastare con le mani fino ad ottenere una pasta piuttosto molle che si staccherà facilmente dalle pareti della ciotola.
Adagiare il composto su una teglia foderata di carta da forno e stenderlo con le mani a uno spessore di circa un centimetro. Infornare a 175° per 20-25 minuti.
Durante la cottura l’impasto si espanderà diventando più sottile. Controllare la cottura dopo i primi 15 minuti, la superficie non deve scurirsi troppo.
Sfornare il dolce e adagiarlo, con la carta da forno, su un ripiano. Quando sarà freddo far sciogliere il cioccolato con la margarina a bagnomaria e decorarlo a piacere. Quando il cioccolato si sarà solidificato si può procedere al taglio dei biscotti. Con un coltello dalla lama lunga e sottile tagliare molto delicatamente il dolce in quadrati non troppo piccoli, altrimenti si sbriciolerà facilmente. Spolverizzare infine con lo zucchero a velo.

Crocchette di riso e patate

Standard

Ricetta ideale per smaltire del riso avanzato.

Ingredienti:

200-300 gr di riso
3 patate
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
pangrattato
2-3 rametti di rosmarino fresco
olio
sale
pepe

Preparazione:

Lessare il riso (se non lo si ha già avanzato) e le patate e schiacciare queste ultime molto grossolanamente. In una padella soffriggere la cipolla affettata con lo spicchio d’aglio schiacciato, unire le patate e cuocere qualche minuto regolando di sale e pepe.
In una terrina capiente versare il riso, le patate e gli aghi di rosmarino spezzettati e amalgamare il tutto.
Formare delle crocchette, passarle nel pangrattato e infornare a 200° per 20-30 minuti.

Nella foto sono accompagnate da un’insalatina di melanzane e funghi saltati in padella e pomodorini.

Super torta di mele

Standard

Questa straordinaria ricetta è le ricompensa per aver completato al 100% il gioco “Piggly” che ho trovato incluso nel mio pc quando l’ho comprato. Mrs Piggly deve recuperare le mele nei vari livelli per portarle a casa dai suoi maialini, ma non sempre è così facile come sembra ^^
La ricetta è squisita e per veganizzarla ci è voluto davvero poco. E’ una torta un pò impegnativa e ci vuole del tempo, ma vi assicuro che ne vale assolutamente la pena!

Ingredienti:

Per l’impasto:

250 gr di margarina (o altro burro vegetale)
700 gr di farina
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di zucchero
acqua molto fredda

Per il ripieno:

115 gr di margarina (o altro burro vegetale)
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di amido di mais
60 ml di acqua
100 gr di zucchero
110 gr di zucchero di canna
2 cucchiaini di cannella
la punta di un cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino di chiodi di garofano
estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
8 belle mele (perfette le Granny Smith)

Tagliare il burro a dadini e rimetterlo in frigo per almeno 15 minuti.
Miscelare la farina, il sale e lo zucchero. Unire il burro lavorando delicatamente, senza “stressare” troppo l’impasto. A questo punto, unire un cucchiaio di acqua fredda per volta, amalgamandolo alla farina con una forchetta, finchè l’impasto non risulta liscio e omogeneo.
Con la pasta formare due palle, una un pò più piccola dell’altra, e conservarle in frigorifero per 30 minuti.

Intanto preparare lo sciroppo. In un pentolino sciogliere la margarina, unire la farina e l’amido di mais per formare una pasta che si staccherà dalle pareti. Unire l’acqua, lo zucchero bianco e quello di canna, le spezie (i chiodi di garofano possono essere messi dentro una garzina o in una bustina vuota di tè per essere facilmente recuperabili in seguito), l’essenza di vaniglia e portare a bollore. Se lo sciroppo dovesse seccarsi eccessivamente, aggiungere un poco di acqua. Appena le bolle compaiono abbassare la fiamma e lasciar addensare mescolando di tanto in tanto. Quando il composto presenterà una certa resistenza spegnere il fuoco e coprire.

Sbucciare le mele, tagliarle a cubetti e unirvi 3/4 dello sciroppo.

Prendere l’impasto più grande e stenderlo ad uno spessore di circa mezzo centimetro, trasferirlo in uno stampo a cerniera abbastanza alto unto di margarina foderando anche i bordi lasciando fuoriuscire l’impasto di 2 o 3 cm e distribuirvi le mele.
Stendere l’impasto piccolo e ricavarne delle strisce da apporre sulla torta. Possono essere sottili, larghe, seghettate oppure avere delle forme particolari a seconda del proprio gusto. Una volta che le strisce sono state posizionate, rimboccare i lembi in eccesso sulla torta. Col restante sciroppo spennellare la superficie del dolce. Se nel frattempo il composto dovesse essersi addensato troppo è sufficiente scaldarlo appena sul fuoco.

Infornare a 220° per 15 minuti, abbassare la temperatura a 175° e proseguire la cottura per altri 40 minuti circa. In alternativa è possibile cuocere la torta a 200° per 50-60 minuti. Controllare la cottura inserendo la lama di un coltello nel ripieno, se incontra poca (o nessuna) resistenza il dolce è pronto, altrimenti occorrerà prolungare il tempo di cottura.
Una volta cotta, lasciar raffreddare la torta per circa 3-4 ore. Lo so, è difficilissimo resistere ma ne vale la pena!

Questa è una delle ricette più buone che abbia mai provato ^^
Un grazie particolare a Mrs Piggly!

Pancakes rapidi

Standard

Una ricetta veloce, nutriente e gustosa che può essere preparata in decine di varianti per la prima colazione o per la merenda.

Ingredienti:

Per circa 6 pancake:

150 gr di farina
80 gr di zucchero
latte vegetale
una bustina di lievito (opzionale)
margarina (o altro burro vegetale) q.b.

Per farcire:

marmellata a piacere
succo di mezzo limone

Mescolare farina, zucchero e abbastanza latte vegetale per ottenere un composto piuttosto fluido, infine, aggiungere il lievito.
Scaldare in una padellina un cucchiaino di margarina, versarvi un mestolo del composto in modo che si stenda uniformemente e cuocere ogni lato per 2-3 minuti, finchè la superficie non risulta ben colorita.
Proseguire fino ad esaurimento della pastella.
Mescolare la marmellata al succo di limone e a 2 cucchiai di acqua tiepida. Impilare i pancakes uno sull’altro alternando cucchiaiate di marmellata.

La marmellata è solo una delle possibili farciture, i pancakes sono ottimi anche con del cioccolato fondente fuso, della panna vegetale zuccherata o accompagnati da uno yogurt di soia e frutta fresca.

Consigli:
Per evitare che i pancakes già cotti non si raffreddino si possono tenere in forno ad una temperatura piuttosto bassa, giusto per mantenerne il calore.

La margarina si può omettere se si utilizza una buona padella antiaderente.

Il lievito è opzionabile. Non utilizzandolo i pancakes eviteranno di gonfiarsi in cottura ma manterrano il loro sapore.

Per dei pancakes più “ricchi” si possono aggiungere 2-3 cucchiai di cacao amaro all’impasto.

E’ possibile aromatizzare la pastella con le essenze, ad esempio con una fialetta di aroma al rum.

Ciambella al cacao

Standard

Ingredienti:

250 gr di farina
150 gr di fecola (o amido di mais)
170 gr di cacao amaro
200 gr di zucchero
200 gr di margarina (o altro burro vegetale)
mezzo bicchiere di latte vegetale
una bustina di lievito
olio

Far ammorbidire la margarina fuori dal frigo e incorporarla allo zucchero, unire il latte vegetale e mescolare bene.
Setacciare la farina con la fecola e il cacao e unirli agli ingredienti liquidi. Se l’impasto risulta troppo secco aggiungere altro latte vegetale. Unire per ultimo il lievito e versare l’impasto in uno stampo unto d’olio o di margarina e infornare a 180° per 45 minuti circa.

Pasta con fagioli al curry

Standard

Ingredienti:

400 gr di pasta
un barattolo di fagioli
2 porri
curry
4-5 cucchiai di panna vegetale
olio
sale
pepe

Cuocere la pasta al dente in acqua leggermente salata, scolarla, rimetterla nella pentola e mescolarla con un filo d’olio.
Tagliare i porri a rondelle e soffriggerli appena in un’ampia padella. Unire i fagioli con la loro acqua e farne assorbire una parte a fuoco medio. Abbassare la fiamma e aggiungere il curry (la quantità dipende dal vostro gusto, io abbondo in maniera esagerata) e la panna vegetale. Continuare a cuocere mescolando dai 5 ai 10 minuti.
A questo punto si può versare il condimento sopra la pasta direttamente nel piatto (come ho fatto io), oppure far saltare il tutto in padella a fuoco alto per un paio di minuti.

Le penne che ho utilizzato non sono proprio il tipo di pasta più indicato per questa ricetta, ne consiglio invece un tipo più piccolo.

Focaccia all’uva fragola

Standard

Buonissimo dolce toscano ^^

Ingredienti:

700 gr di uva fragola
350 gr di farina
un cubetto di levito di birra
150 gr di zucchero
un pizzico di sale
6 cucchiai di olio d’oliva

Sciogliere il lievito in un pò di acqua tiepida, unirlo alla farina insieme a 100 gr di zucchero, metà dell’olio e sale. Impastare il tutto aggiungendo acqua q.b. formando un bell’impasto liscio e non appiccicoso. Formare una palla e lasciarla lievitare per 2 ore.
Nel frattempo dedicarsi alla noiosa (ma direi indispensabile) operazione di togliere i semini dall’uva raccogliendo il succo.
Ungere una teglia rettangolare con un pò d’olio, stendervi 3/4 della pasta coprendo i bordi e lasciando fuoriuscire la pasta di 2 o 3 cm. Adagiarvi sopra 3/4 dell’uva, spolverizzare con metà dello zucchero rimasto e irrorare con un filo d’olio. Adagiare l’ultima parte di pasta e completare un altro strato con gli ingredienti rimasti. Rimboccare i bordi in eccesso e infornare a 200° per 50 minuti circa.

La focaccia che vedete nella foto è stata arricchita con dei gherigli di noce.
Questa focaccia ha la particolarità di non essere troppo dolce e riusulta gradevole anche a chi i dolci non li ama particolarmente.